Visita in Cantina: Sauro Maule


- Sabato 4 dicembre 2021 -

Negli eventi AIS Veneto sono rispettati tutti i protocolli per il distanziamento sociale atto al contenimento della pandemia Covid19, con misure condivise con le strutture che offrono ospitalità. Tutti i partecipanti potranno accedere alle sale solo previa esibizione di Certificazione Verde (Green Pass) oppure, in alternativa, di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo, effettuato non oltre le 48 ore precedenti alla data e all’orario di accesso (Art. 3 comma 1 D.L. 105/21 luglio 2021).

PRESENTAZIONE EVENTO

Programma

IL MIO #VINO E' #VIVO ! 

Così si presenta Sauro Maule, un vignaiolo che crede profondamente nel rispetto per la natura e nel lavoro in vigna. 
Durante la visita avremo modo di conoscere Sauro, il suo pensiero, ammirare il suo lavoro e degustare i suoi vini. 

Ore 10:00 Ritrovo presso la cantina e registrazione partecipanti
Visita alla cantina
Degustazione di 7 vini espressione di Sauro Maule e del suo lavoro
Ore 13.00 chiusura evento

Raccomandiiamo a tutti i partecipanti di portarsi i bicchieri da degustazione


LOCATION

Sauro Maule

Sabato 4 dicembre 2021
Inizia alle 10:00 - finisce alle 13:00

Sauro Maule proviene da una famiglia che da più di trent'anni a Montebello Vicentino si è occupata di allevamento di bovini. Agli inizi degli anni 2000 tutta la famiglia decide di affiancare, alla storica attività dell'azienda agricola, la coltivazione della vite. Con l'acquisto di alcuni terreni in località Selva, inizia un lavoro di radicale conversione, trasformazione e rinnovamento, estirpando le preesistenti pergole per impiantare varietà autoctone (Merlot e Tocai Rosso, Garganega, Durella, Pinot Grigio e Chardonnay) allevate a guyot e subito l'idea di conduzione dei vigneti è quella secondo natura. In campo quindi solo rame e zolfo ma con l'intento di diminuirli nel tempo. L' erba viene lasciata crescere per essere sfalciata in primavera in modo da arrecare al terreno sostanza organica. Non vengono utilizzati pesticidi ed erbicidi. 

Nel 2011 la prima vendemmia grazie all'aiuto in vinificazione di Angiolino Maule de La Biancara. In cantina viene esteso il credo già applicato in vigna. Fermentazioni spontanee, nessuna filtrazione, nessun intervento a modificare l'identità del vino. Niente è aggiunto che già non appartenga all'uva. Solo piccole quantità di anidride solforosa all'imbottigliamento.

ESPOSITORI CANTINE

CON IL PATROCINIO DI

SOSTENITORI

PARTNER

ESPOSITORI FOOD

MEDIA PARTNER